Teatro Koreja

La registrazione è stata chiusa

23 giu 2019, 20:00
LECCE

Peste e cronache del post medioevo corrente 

Jukebox contemporaneo tra Goffredo Fofi e Vinicio Capossela

Uno degli ultimi intellettuali d’Italia, Goffredo Fofi, dialoga con uno dei più singolari cantautori

d’Europa: Vinicio Capossela. Lo fa nella forma di “jukebox contemporaneo”, vale a dire mediante la scelta di

alcuni brani cari ai due per commentare “Peste e cronache del post medioevo corrente”. Da Matteo

Salvatore allo stesso Capossela, da Salvatore Adamo alle canzoni del folkore a Mozart. 

Un incontro tra due uomini che, tra i pochi, usano ancora le parole per dire qualcosa, per scavare oltre la

superficie delle parole stesse, per interrogarsi se essere uomini e umani in questo tempo di “post medioevo

corrente” sia ancora un atto di resistenza o una boutade intellettuale. 

Si incontrano al Sud, in periferia, luoghi cui biograficamente e per scelta appartengono e continuano a

guardare, senza mai abbassare lo sguardo, ma incontrando gli occhi degli ultimi, dei poveri cristi, dei

resistenti.

-