Vinicio Capossela | ALMANACCO DELL’OMBRA: 12 FEBBRAIO 2017
54127
post-template-default,single,single-post,postid-54127,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,vinicio_cupa01-ver-1.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

ALMANACCO DELL’OMBRA: 12 FEBBRAIO 2017

Il 12 febbraio 1809 nasce Charles Darwin, autore de L’origine delle specie.
“Ombrina maculata del dubbio”
La caratteristica incerta di questo pesce è la sua ombra che svanisce a chiazze e non per intero. Si spegne in maniera innaturale, come le luci della città. Inoltre, ma anche questo non è dimostrato mai del tutto, resta sempre un alone sbiadito come un ricordo, dimenticato della sua origine.
Il dubbio privato da ciò che lo ha generato è come l’ombra senza il corpo a cui deve la propria identità. Ecco che non resta altro che brancolare nel buio, quel nulla incombente che deve la sua caratteristica cromatica proprio alle ombre di cui si nutre, assorbendole per contatto.
L’origine di questa figura visivamente retorica -il pescepardo- è talmente opinabile che qualcuno si spinge a ipotizzare che dell’ombrina non si riscontri nemmeno l’ombra, ma soltanto una forte somiglianza.